Testi

  • Dialogues for emergent design

    November 16, 2012
    window874 è un sito che raccoglie la ricerca di Alistair Fuad-Luke e Katherina Moebus sulle pratiche di design che stanno emergendo negli ultimi tempi. Sul sito si trovano molti spunti interessanti per delle discussioni accese sulla direzione da prendere per delle pratiche di design contemporanee. Design is changing. We are interested in how design can […]
  • “Politics Please, We’re Social Designers” by Cameron Tonkinwise

    October 30, 2012
    Via: http://www.core77.com/blog/featured_items/politics_please_were_social_designers_by_cameron_tonkinwise__17284.asp Un articolo di Tonkinwise su come spesso in quello che si chiama “social design” viene a mancare una posizione politica presa coscientemente che possa effettivamente contribuire a cambiare o migliorare le cose. Being ethical, in order to avoid politics, is a political position. Ethics is often considered distinct from politics. Politicians seem to […]
  • crisis by Ivan Illich

    October 1, 2012
    “Il vocabolo crisi indica oggi il momento in cui medici, diplomatici, banchieri e tecnici sociali di vario genere prendono il sopravvento e vengono sospese le libertà. Come i malati, i Paesi diventano casi critici. Crisi, parola greca che in tutte le lingue moderne ha voluto dire “scelta” o “punto di svolta”, ora sta a significare: […]
  • On the Commons: A Public Interview with Massimo De Angelis and Stavros Stavrides

    September 17, 2012
    Fonte: http://www.e-flux.com/journal/on-the-commons-a-public-interview-with-massimo-de-angelis-and-stavros-stavrides/ Una conversazione tra Massimo De Angelis, economista e ‘commoner’, e Stavros Stavrides, un architetto greco, moderata da An Architektur. An Architektur: The term “commons” occurs in a variety of historical contexts. First of all, the term came up in relation to land enclosures during pre- or early capitalism in England; second, in relation […]
  • The dilemma with internships di Mind Design, London

    June 14, 2012
    Fonte: http://www.minddesign.co.uk/show.php?id=206&pos=2#internships Un testo scritto dallo studio Mind Design di Londra sul dilemma del tirocinio. We had many interns in our studio over the years and learned as much from them as they hopefully learned from us. We always treated them like everyone else in the studio and paid at least £350 per month (even […]
  • Il #terremoto in Emilia e gli orologi di Wu Ming 1

    June 3, 2012
    Fonte: http://www.wumingfoundation.com/giap/?p=8170&utm_source=feedburner&utm_medium=email&utm_campaign=Feed%3A+giap+%28giap%29 Un bell’articolo di Wu Ming 1 sul terremoto e sul nostro modo di vivere il tempo. Da quando è iniziato il terremoto in Emilia, i giornali e siti di informazione (soprattutto quelli locali) pubblicano foto di orologi. Le torri degli orologi di Finale Emilia, San Felice sul Panaro e Ferrara; l’orologio della chiesa […]
  • Il ruolo degli artisti al tempo della dittatura finanziaria di Franco Bifo Berardi

    May 27, 2012
    Fonte: FRANCO BIFO BERARDI – Il ruolo degli artisti al tempo della dittatura finanziaria » LA PAGINA DEI BLOG – MicroMega. “Perché i poeti nel tempo della povertà?” chiede Hölderlin nel suo poema “Pane e vino”. E commentando questo verso, Heidegger dice: “Forse siamo nel momento in cui il mondo va verso la sua mezzanotte”. […]
  • Why Write About Graphic Design? by OBlog

    May 25, 2012
    This article is from: OBlog: Design Observer. When I first began to study graphic design in the early 1980s, I was puzzled as to why there was no theory, no substance or depth to the discussions that seemed so overwhelmingly grounded in formal language. Back then, we didn’t speak of social missions or sustainable goals; […]
  • Per fare conricerca di Romano Alquati

    May 24, 2012
    p.12 La conricerca pur nella sua progettualità è un processo aperto in avanti (e non solo) e la sua processualità aperta è la sua modalità fondamentale. Ed anche nei suoi aspetti di ricerca e di sviluppo teorico è comunque sempre un processo pratico. Aperto non solo perché comunque sempre ipotetico ed indefinito, nel suo movimento […]
  • Feminism and Graphic Design

    April 18, 2012
    Questa visualizzazione di dati sulla divisione di genere nel graphic design oggi la dice proprio tutta… Visualizzazione di Sara de Bondt and Merel van der Berg; leggete di più sul loro blog: Feminism and Graphic Design
  • When I Was a Very Small Boy by Ettore Sottsass

    March 28, 2012
    …Everything we did was entirely absorbed in the act of doing it, in wanting to do it, and everything we did stayed ultimately inside a single extraordinary sphere of life. The design was life itself, it was the day from dawn till dusk, it was the waiting during the night, it was an awareness of […]
  • From Holloway to Hollywood by Angela McRobbie

    March 17, 2012
    p.101 (…) the concept of talent is aggressively deployed to dramatic effect. In the cultural sector, those up to the age of approximately 40 now normatively self-exploit themselves by working hours no employer could legally enforce; they also do without all the protection afforded by employee status, including sickness benefits; they are largely non-unionized; they […]
  • Reclaiming work by André Gorz

    March 17, 2012
    p.42 (…) in a word, all who give wholly of their persons in the service of activities which are gratifying in themselves, but by way of which they become venal and eager instruments of an alien will: in which they sell themselves. For what they get paid for is not an objectivized product which could […]
  • The soul at work by Franco Berardi

    March 6, 2012
    p.14 I experience work as the segment of social life in which I am most free, most capable of realizing my desires: most myself. p.19 … work has become the site of libidinal investment, but produces pathologies and depression rather than the damned serious practice of happiness. p.21 The rise of post-Fordist modes of production, […]
  • Il design, la freccia e la magia

    March 2, 2012
    La verita? e? che gli strumenti non hanno mai avuto alcun effetto sugli uomini, cioe? gli uomini non sono stati trasformati dagli strumenti come tali: se si sono trasformati durante la loro storia e? per via delle azioni rese possibili dagli strumenti e soprattutto per l’effetto che ha avuto sugli uomini l’idea di poter essere […]
  • Militant research

    December 10, 2011
    Militant research is a concept-tool that works on the premise that all interpretation of the world is linked to some kind of action. Related to practices of co-research and institutional analysis, militant research proposes that all new knowledge production affects and modifies the bodies and subjectivities of those who have participated. Rather than use research […]
  • Designers…stravedo per loro! di Bruce Sterling

    December 10, 2011
    “L’obiettivo dell’artista è creare, non parlare”, come si ritiene Goethe dicesse (tra i brani dei suoi innumerevoli discorsi). Anch’io a mia volta sono un’artista creativo; ma nel mondo del design sono libero secondo modalità che mai potrei avere nella scrittura. Nel design non sono un creatore. Lì sono solo un narratore. Non ho talento progettuale. […]
  • Liquid modernity by Zygmunt Bauman

    December 6, 2011
    “Liquids, unlike solids, cannot easily hold their shape. Fluids, so to speak, neither fix space nor bind time. While solids have clear spatial dimensions but neutralize the impact, and thus downgrade the significance, of time (effectively resist its flow or render it irrelevant), fluids do not keep to any shape for long and are constantly […]
  • Paura liquida di Zygmunt Bauman

    December 6, 2011
    “Paura è il nome che diamo alla nostra incertezza: alla nostra ignoranza della minaccia, o di ciò che c’è da fare -che possiamo o non possiamo fare- per arrestarne il cammino o, se questo non è in nostro potere, almeno per affrontarla.” “La generazione meglio equipaggiata di tutta la storia umana è anche la generazione […]
  • Dentro alla globalizzazione di Zygmunt Bauman

    December 6, 2011
    “Nella frase compressione dello spazio e del tempo racchiudiamo le multiformi trasformazioni che stanno investendo la condizione dell’uomo d’oggi.” p4 “La mobilità assurge al rango più elevato tra i valori che danno prestigio e la stessa libertà di movimento, da sempre una merce scarsa e distribuita in maniera ineguale, diventa rapidamente il principale fattore di […]