A tavola con… Giovanni Anceschi

Incontri e laboratori — October 25, 2011

Per il terzo incontro di A Tavola con… abbiamo invitato Giovanni Anceschi.

La discussione ha avuto come punto di partenza una citazione di Maldonado, essendo stato lo stesso Anceschi un allievo del professore di ULM:

“Progettare prodotti significa coordinare, integrare ed articolare tutti quei fattori che in un modo o nell’altro, partecipano al processo costitutivo della forma dello stesso. E, più precisamente, si allude tanto ai fattori relativi all’uso, alla fruizione e al consumo individuale o sociale del prodotto (fattori funzionali, simbolici o culturali) quanto a quelli relativi alla sua produzione (fattori tecnico-economici, tecnico-costruttivi, tecnico-sistemici, tecnico-produttivi, tecnico-distributivi)”

Da qui si è parlato di come il designer sempre di più assume il ruolo di regista, di coordinatore tra varie professionalità. Più il contesto diventa complesso, più c’è bisogno di una figura in grado di far interagire le parti chiamate in causa nel processo di progettazione.

Un aspetto importante è stato quello dell’importanza di fare gruppo, di collaborare, di creare collettivi tra designer. In questo modo il “fare design” può diventare un’azione politica, un movimento in grado di modificare o più semplicemente mettere in discussione alcuni aspetti della nostra società.

Comments are closed.